Ultima modifica: 26 febbraio 2018
Istituto Comprensivo Uruguay > Docenti > Scuole chiuse Roma: domani 27 febbraio, la decisione del Campidoglio

Scuole chiuse Roma: domani 27 febbraio, la decisione del Campidoglio

Resteranno chiuse anche domani, martedì 27 febbraio, le scuole di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, sul territorio di Roma. È quanto previsto in un’ordinanza sindacale firmata oggi. Lo rende noto il Campidoglio. Il provvedimento si è reso necessario dopo i bollettini diffusi oggi dalla Protezione civile regionale: previste gelate molto intense e un forte abbassamento della temperatura che proseguiranno anche nella giornata di domani.

Riportiamo di seguito la comunicazione ufficiale pubblicata sul sito del Comune di Roma

Resteranno chiuse anche martedì 27 febbraio, le scuole di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, sul territorio di Roma. È quanto previsto in un’ordinanza sindacale firmata oggi. Il provvedimento si è reso necessario dopo i bollettini diffusi dalla Protezione civile regionale: previste gelate molto intense e un forte abbassamento della temperatura che proseguiranno anche nella giornata di domani.

 

Altre ordinanze avevano predisposto già da domenica la chiusura fino a cessate esigenze di cimiteri e parchi e ville storiche mentre per la giornata di lunedì 26, in considerazione delle avverse condizioni atmosferiche, l’Amministrazione capitolina ha deciso di disattivare le Zone a traffico limitato di Centro Storico e Trastevere per agevolare la mobilità cittadina con transito quindi consentito anche ai veicoli privi di permesso.  

 

Già dai giorni scorsi, si è riunito un tavolo tecnico con tutti gli uffici capitolini coinvolti, i Municipi e le società dei pubblici servizi (vedi nostra news). Tutte le strutture comunali, i Municipi e le società partecipate sono tutt’ora in stato operativo.

E con ordinanza sindacale n. 28 del 23 febbraio 2018 è stato disposto il prolungamento dell’orario consentito di accensione dei riscaldamenti. L’ordinanza prevede che sull’intero territorio della città fino al perdurare delle condizioni meteorologiche avverse, gli impianti possano funzionare fino a un massimo di 18 ore al giorno. Il prolungamento è consentito fra le ore 5 e le ore 23 di ciascun giorno. La temperatura massima nei singoli ambienti riscaldati non dovrà superare i limiti fissati dalla normativa di riferimento.

 

Coordinate dalla Protezione Civile di Roma Capitale, continuano intanto le riunioni del tavolo tecnico per il coordinamento delle attività organizzative, di monitoraggio e pronto intervento (vedi sopra). Prosegue la ricognizione dei mezzi disponibili per fronteggiare l’emergenza neve e ghiaccio. Sono state emanate le disposizioni necessarie ad assicurare la distribuzione sul territorio cittadino, in relazione all’evolversi delle previsioni meteo di scorte di sale, mezzi di pronto intervento, squadre di operatori e volontari.

 

POTENZIAMENTO PIANO FREDDO PER SENZA FISSA DIMORA

 

Predisposte nuove misure per il rafforzamento del Piano Freddo: da domenica sera aperte stazioni metro e ferroviarie e strutture aggiuntive sul territorio. Prosegue il lavoro dell’Amministrazione capitolina per rafforzare il sistema dell’accoglienza già operativo tutto l’anno per le persone senza dimora e in condizione di fragilità.

 

L’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale e Atac hanno organizzato l’apertura straordinaria di alcune stazioni della metropolitana: Vittorio Emanuele e Flaminio (Linea A); Piramide (Linea B). Apertura straordinaria anche per la Stazione Stella Polare (Ferrovia Roma Lido).

 

Sono state attivate, tramite un accordo tra Roma Capitale e Ferrovie dello Stato, due strutture di accoglienza, da 30 posti ciascuna, presso la stazione Termini e la stazione Tiburtina. Ulteriori 130 posti vengono inoltre garantiti grazie a due nuove strutture allestite nel Municipio IV (100 posti) e Municipio XIV (30 posti). Il totale dei nuovi posti attivati nella giornata di domenica 26 è pari a 190.

 

Nel complesso la cabina di regia è affidata alla Sala Operativa Sociale che raccoglie le segnalazioni inviate al numero verde 800440022 e che assicura azioni di monitoraggio con le Unità di Strada.

 

Per la prima volta Roma Capitale garantirà l’accoglienza e assistenza veterinaria a persone senza dimora con cani. A partire dalle 22 di domenica la Sala Operativa Sociale ha organizzato navette, con partenza dalla Protezione Civile in Largo di Porta Metronia per le persone con necessità cliniche, sanitarie e sociali. In corso la ricognizione sul territorio per garantire ulteriori posti di accoglienza presso impianti sportivi, biblioteche e altre strutture.

 

Il dispositivo messo in campo tra sabato e domenica garantisce 400 posti aggiuntivi per l’accoglienza delle persone fragili e senza dimora. Si tratta di interventi predisposti per fronteggiare criticità climatiche, che si sommano al sistema ordinario attivo tutto l’anno (oltre mille posti al giorno) e al Piano Freddo avviato il 1° dicembre (381 posti notturni e 246 diurni). 

 

IN CASO DI NEVE E GHIACCIO: COSA FARE

 

In considerazione dell’ondata di grande freddo, delle nevicate e del rischio ghiaccio, così come disposto nell’Ordinanza Sindacale 189/2017, si ricorda che in caso di precipitazioni nevose, i proprietari e i gestori di immobili devono mantenere sgomberi dalla neve, durante e dopo le nevicate, i marciapiedi antistanti gli stabili per una larghezza di due metri.

In caso di brusco abbassamento delle temperature, al di sotto degli zero gradi centigradi, si raccomanda di tenere aperto il solo rubinetto dell’acqua potabile (sarà sufficiente un filo d’acqua) più vicino al contatore o alla bocca di erogazione o al tubo di ingresso idrico nello stabile, per evitare il congelamento e la conseguente rottura delle tubazioni idriche e mantenere in esercizio gli impianti di riscaldamento al fine di evitare la rottura delle tubazioni.

Per informazioni e/o interventi: Sala Operativa H24 della Protezione Civile di Roma Capitale: numero verde 800 854 854 o 06 67109200 e Sala Operativa H24 della Polizia Locale di Roma Capitale 06 67692301.

 

La Protezione Civile di Roma Capitale ha preallertato le strutture interessate e le Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile al fine di predisporre le misure organizzative che si rendano necessarie in conseguenza dell’evoluzione degli eventi atmosferici, così come disposto nel Piano Speditivo per rischio neve e ghiaccio.

Si raccomanda inoltre di:

utilizzare con prudenza i mezzi a due ruote;

limitare gli spostamenti a quelli strettamente necessari e, quando possibile, preferire l’uso dei mezzi pubblici;

evitare di tenere all’esterno gli animali domestici e/od ospitati presso canili e rifugi.

Per informazioni e/o interventi: Sala Operativa H24 della Protezione Civile di Roma Capitale: numero verde 800 854 854 o 06 67109200 e Sala Operativa H24 della Polizia Locale di Roma Capitale 06 67692301.

 

TRASPORTO PUBBLICO

 

“Il persistere delle condizioni meteo avverse – comunica l’Atac – specialmente nella zona nord della città, sta complicando l’esercizio del servizio di superficie, che al momento vede impiegate sul territorio comunale oltre 480 vetture bus dotate di gomme termiche a causa delle condizioni della viabililità stradale. Il servizio sulla metropolitana è attivo”. 

Si sono registrate alcune limitazioni sulla rete tranviaria a causa della caduta di rami. 

Sulle ferrovie regionali, attivo il servizio sulla Termini Centocelle, la Roma Lido e il tratto urbano della Roma Viterbo. Sospeso il servizio sulla tratta extraurbana per abbondante nevicata. 

Tutte le informazioni in tempo reale sono disponibili su www.atac.roma.it; sul profilo Twitter @infoatac, sul canale Telegram Infoatac e sul profilo whatsapp 335.1990679 oltreché su diplay e fonia nelle stazioni metro e ferroviaria.

 

Per possibili deviazioni dei percorsi delle linee ATAC urbane consultare anche le pagine della Mobilità. Le corse della metropolitana, in caso di neve, non subiranno variazioni.

 

 OPERATIVA LA SALA COC (CENTRO OPERATIVO COMUNALE)

 

Dalle ore 14.00 di domenica 25 febbraio è operativa la sala Coc (Centro operativo comunale) per coordinare e assistere operativamente l’attuazione delle misure previste dal piano per affrontare l’emergenza neve e ghiaccio e le ulteriori disposizioni da emanare nel corso delle prossime ore.

Nella sede della Protezione Civile di Roma Capitale a Porta Metronia sono riuniti i Dipartimenti del Campidoglio competenti, la Polizia Locale, i Municipi e le società di pubblici servizi, alla presenza del vice sindaco Luca Bergamo, per fissare il dispositivo e le dotazioni necessarie per tutte le strutture deputate alla gestione dell’allerta. Insieme al Coc sono state attivate anche le Ucl municipali (Unità di crisi locale) con il compito di presidiare e monitorare il territorio.